FRAZIONI

frazioni

Le frazioni di Bellano

 

Biosio
Interessante è La chiesa dedicato ai SS. Filippo Neri e Francesco da Paola. E’ del XVIII sec., con balaustre barocche di marmo nero e rosso a specchio. Al suo interno è custodita la pala dell’altare raffigurante La Madonna di Caravaggio

Bonzeno
La chiesa del XIII sec. è dedicato a Sant’Andrea. Al suo interno è posto un crocefisso a grandezza naturale, scolpito nel legno di noce, risalente agli inizi del ‘200 recentemente restaurato ed esposto al pubblico. Suggestive le Cappelle della Via Crucis lungo il sentiero che porta al tempio.

Costa
Si trova sopra la strada che conduce a Oro e sotto il Santuario di Lezzeno.

Grabbia
Poco sopra il lago, si raggiunge con una scalinata a partire dalla strada provinciale per Dervio, poco prima della galleria.

Lezzeno
Santuario di Lezzeno: Il 6 agosto 1688 una Madonna Addolorata effigiata da un rilievo in gesso custodito presso la cappelletta di Lezzeno avrebbe pianto.
In suo onore, con l’approvazione dei vescovi di Milano e Corno e con l’interessamento del parroco di Bellano, Paolo Antonio Rubini, venne fondato nel 1690 un Santuario su progetto di Giovanni Battista Quadrio, ultimato nel 1704, di cui è ancora ben leggibile l’elegante struttura, con facciata mistilinea, campaniletto e interno dall’elegante e robusto tono classicista.
Della fase sei-settecentesca della chiesa avanzano numerose testimonianze: l’altar maggiore (1746); l’altare di S. Giuseppe a sinistra con la pala coeva; l’altare dei SS. Anna e Gioacchino a destra, con una copia del dipinto di Francesco Albani; i confessionali in noce; i numerosi exvoto; gli oggetti più antichi del tesoro.
Nel 1896 la chiesa veniva elevata a Santuario arcivescovile e in tale occasione Luigi Morgari realizzò coi suoi collaboratori una complessa decorazione ad affresco dell’edificio, comparabile con quella del Santuario di Rho.  E’ scomparso la chiesa di S. Giuseppe fondata nel 1676.

Ombriaco
Caratteristica località di antichissima origine, è la frazione più popolata di Bellano. Notevole la chiesa dedicata ai SS.Bernardino e Sebastiano del XV secolo.

Oro
Sotto la strada panoramica si trova la chiesa di San Gottardo del XVI sec .E’ famosa perché in essa fu rinvenuto l’antico messale con l’annotazione della distruzione nel 1341 della chiesa dei SS. Nazzaro e Celso a causa di una piena del fiume Pioverna.

Pendaglio
Si trova sulla via che percorsero i Lanzichenecchi nel 1629. La chiesa di San Domenico fu edificata nel 1680 con oblazioni degli abitanti.

Pennaso
E’ posta lungo la strada che porta in Valsassina. La località è nota per il suo portone dal quale i bellanesi, con altre popolazioni limitrofe, respinsero i soldati della Repubblica di S. Marco.

Pradello
Oltre al bellissimo panorama, troviamo una chiesa dedicata a San Carlo Borromeo, costruita tra il ‘500 ed il ‘600.

Rivalba
Anticamente esisteva in questo luogo una sorgente sulforosa detta “Tartavallino” di cui non c’è più traccia; magnifica la zona completamente immersa nel verde.

Verginate
Già citata in antichi documenti come frazione di Bellano è oggi un agglomerato urbano composto da poche abitazioni, ma il paesaggio che si può ammirare e che abbraccia l’alto ramo del Lago di Como ne fa un luogo ricco di suggestioni romantiche.

 

 

© 2017 – Pro Loco Bellano – P.IVA 03666390137 - Crediti | Regolamento | Cookie Policy